L’OLIO DI TAMANU


Olio di Tamanu – antimicotico naturale, cicatrizzante naturale e antinfiammatorio naturale

Albero di Tamanu – Origine e descrizione

Tamanu appartiene alla famiglia botanica delle Guttifere o delle Clusiaceae. Calophyllum inophyllum è il suo nome botanico. Il genere Calophyllum significa bella foglia (greco kalos = bello e phullon = foglia).

L’albero è originario dell’Asia meridionale e si trova in Tailandia, Birmania, Malesia, India del Sud, Vietnam, Ceylon e molte isole della Melanesia e della Polinesia.

L’albero di Calophyllum è conosciuto con nomi diversi secondo i luoghi geografici: Tamanu, Ati, Kamanu, kamani, Fetau, Dolno, foraha o Dilo.

L’albero di Tamanu cresce fino a 25-30 metri di altezza e ha rami lunghi. Il tronco dell’albero è massiccio con una corteccia screpolata di colore marrone o addirittura nerastro. Tradizionalmente, il legno di Tamanu è usato per fare sculture di idoli e canoe. Le foglie lucide, verde scuro sono piuttosto grandi e ovali. I piccoli fiori bianchi con centro giallo emanano una deliziosa fragranza. Il frutto verde dell’albero, la dimensione di un’albicocca non è commestibile.

I frutti contengono una noce in cui è una mandorla. Le mandorle vengono essiccate su una griglia per circa uno o due mesi. Queste mandorle cambiano colore, diventano marroni. Inoltre diventano molto appiccicosi. Una volta che questa trasformazione ha avuto luogo, l’olio può essere estratto facilmente dalle mandorle scure usando solo la pressione meccanica. Viene estratto un olio molto abbondante, che rappresenta dal 50 al 60% del peso secco, che deve essere purificato per filtrazione e infine stabilizzato con vitamina E.

Benefici dell’olio di Tamanu – Proprietà principali

Guaritore naturale

L’olio di Tamanu ha la proprietà terapeutica di promuovere la formazione di nuovi tessuti, che accelera la guarigione e la crescita della pelle sana. A causa delle sue proprietà curative, l’olio di tamanu è un rimedio naturale ampiamente utilizzato in pronto soccorso.

Nelle isole del Pacifico, l’olio di Tamanu è applicato liberalmente a tagli, graffi, ustioni (acqua bollente e fuoco gas caustica), scottature, punture di insetti, graffi, brufoli, cicatrici acne, psoriasi, ulcere diabetiche, ragadi anali, trombosi emorroidi, pelle secca o squamosa, pelle screpolata, bolle, congelamento, psoriasi, eczema e pulsanti herpes.

Le donne polinesiane applicano localmente olio di tamanu per massaggiare la pelle del loro bambino per promuovere una pelle bella (chiara e senza macchia) e prevenire eruzioni cutanee come dermatite da pannolino. L’olio di Tamanu ha anche un effetto calmante sulla pelle irritata.

Antinfiammatorio naturale

L’olio di Tamanu ha dimostrato di avere un’attività anti-infiammatoria. Questa attività è dovuto in parte al calophylollide 4-fenil cumarina e un gruppo di xantoni nell’olio e spiega la riduzione della reazione infiammatoria che di solito accompagna tutti i tipi di lesioni cutanee: ferite, eruzioni cutanee, punture di insetti, brufoli dell’acne, ecc. Applicato localmente, questo olio è anche tradizionalmente usato contro il mal di gola.

Antimicotico naturale

L’olio di Tamanu ha proprietà antifungine. Infatti, molecola friedelin racchiuso in olio di Tamanu ha una buona attività antifungina nei confronti Pseudallescheria boydii (responsabile della cheratite fungina) e moderata attività contro Trichophyton schoenleinii (pelle fungo parassita sui capelli, pelle e delle unghie, associato a jock itch, tricofitosi, piede d’atleta, dermatofitosi del cuoio capelluto e della barba).

L’olio di Tamanu contiene frazioni di n-butanolo che esercitano un’azione antifungina nei confronti soprattutto di Trichophyton Semii e Trichophyton metagrophyte.

Proprietà antibatteriche

L’olio di Tamanu ha anche proprietà antimicrobiche naturali. L’olio contiene diversi potenti agenti battericidi che sono efficaci contro vari agenti patogeni umani e animali.

Queste sostanze fitochimiche antimicrobiche comprendono la linea diretta, il canofillo, l’acido canofilico e l’inofonone. Esercitano effetti antibiotici diretti e indiretti stimolando l’attività fagocitaria delle cellule del sistema reticoloendoteliale (macrofagi).

I ricercatori hanno confrontato l’attività antimicrobica dell’olio di Tamanu con quella di ampicillina. Essi hanno osservato che il canophyllol esercita una buona attività antimicrobica contro Staphylococcus aureus (stafilococco) batteri origine ascessi, foruncoli, ferite infette, infiammazione, pus, setticemia e congiuntivite.

Inoltre, il canophyllol contenuto nell’olio di Tamanu agisce contro Corynebac